31 agosto 2007

Qui non si lavano i vetri

Non me ne voglia LorenzoC ma io faccio un bel copia ed incolla

"Tutti i giorni o quasi ti tocca sorbirli.

E spesso si fanno insistenti. Delle volte magari arroganti.

(In verità altri sono anche gentili ed educati)

A te che vorresti startene in pace, è quello in fondo che ti da fastidio: l'inutile insistenza. T'ho detto di no.... è no...... Lascia stare......!

Che poi c'hanno anche ragione quelli che dicono che sono sfruttati, che sono l'ultima ruota del carro, che invece bisogna colpire il racket.

Quindi nel mio piccolo appoggio la crociata : carcere per i gestori di call center e per il racket del telemarketing.

Perché.... che avevate capito??"

Rimanendo in tema...

29 agosto 2007

Lavavetri

Sono rarissimi i casi in cui mi sono fatto lavare un vetro al semaforo. Mi è sempre bastato dire di no o, al massimo, spostarmi per qualche centimetro in avanti con l'auto. Quelle volte in cui il lavavetri non curante della mia contrarietà mi ha comunque lavato il vetro non ho mai sborsato un centesimo proprio per non rafforzare un comportamento negativo.

In effetti immagino chi, con un carattere più debole, potrebbe avere qualche problema in più, specialmente in quelle città dove il numero di lavavetri è sostanzioso.
Funzionerà l'idea di multare o mandare in galera i lavavetri? Non lo so.

Meglio un lavavetro di uno che chiede l'elemosina in un angolo di strada. Ancora meglio se invece di lavare vetri potesse fare un lavoro più utile. Ancora meglio se potesse fare tale lavoro nel suo paese natio. Se riuscissimo ad aiutare (non a sfruttare) le nazioni che ci stanno intorno risolveremmo un sacco di problemi, anche sui nostri semafori.

Sciopero fiscale

Francamente lo sciopero fiscale, inteso come smettere di pagare le tasse, evadendole, mi pare una stupidaggine. Di tutt'altro avviso sono se, invece, viene inteso come tentativo di segnalare un malcontento al governo in carica in maniera legale. Smettere, per esempio, di giocare al lotto mi pare sia una delle poche idee sensate che ho udito uscire dalla bocca della Padania.
Gran parte dei giocatori del lotto è in quella fascia popolare di ceto medio basso, proprio quella parte che dovrebbe essere attualmente meglio rappresentata e, secondo il centrodestra, tartassata. Inoltre credo che sarebbe facile verificare l'adesione ad un'iniziativa del genere.

Personalmente non ho mai giocato al lotto o similari, ho trovato sempre molto stupido regalare tutti quei soldi allo stato, magari potrei farmi qualche partitina proprio durante lo sciopero...

28 agosto 2007

ICI e Vaticano

E io che pensavo che l'avessero già tolta, quell'esenzione dell'ICI per il Vaticano. Togliere o abbassare le tasse per gli enti no-profit può avere senso ma, per quel che ho capito, qui si parla di esercizi commerciali. Per fortuna ora ci darà un'occhiata l'UE...

Tempi duri per le major discografiche

Grazie a quelli di Pirate Bay riapre Supernova, che tutti i fans di BitTorrent ricorderanno bene.
Pare che riapra AllofMP3 (anche se non aveva mai chiuso) in quanto pagava regolarmente le royality secondo la legge russa. Punto-Informatico segnala anche la riapertura di Deezer, una via di mezzo tra una radio ed un jukebox. Forse è giunto il momento che le case discografiche spendano soldi ed ingegno per capire come entrare nel giro e prendersi una fetta invece di tentare, in maniera del tutto vana, di bloccare la rivoluzione della musica distribuita sul web.

Segnalibri preferiti sociali

Tutti i programmi per navigare (browser) permettono di salvare gli indirizzi dei propri siti preferiti, sarebbe altrimenti impossibile rammentarli tutti.

Vi è mai capitato di salvare un indirizzo sul computer in ufficio che, però, vi sarebbe potuto essere utile a casa o sul PC di un amico?
Vi è mai capitato di perdere tutta la lista dei vostri segnalibri dopo una formattazione?
Avete la lista dei vostri siti preferiti così lunga da non riuscire a ritrovare nulla?

Per risolvere questi, ed altri, problemi è sufficiente usare uno degli innumerevoli servizi web presenti in rete. Mettiamoci un pizzico di web 2.0 ed il gioco è fatto. Guardatevi il filmato (in italiano) e poi continuate a leggere:



Capito? Praticamente salvate i vostri indirizzi preferiti in un luogo accessibile in qualsiasi momento da qualsiasi computer connesso in rete. Tramite l'uso di parole chiave (tag) potete facilmente ritrovare ciò che vi serve, entrate in un network e scoprirete nuovi siti di vostro interesse (social bookmarking).

Ovviamente del.icio.us non è il solo, anche se è il più usato, si può provare per esempio l'italiano Segnalo. Usando delicious potrete godere di un numero elevato di integrazioni come, per esempio, un plug-in per l'integrazione con Firefox.

Quasi dimenticavo, la lista dei miei siti preferiti, che sto creando, la trovate qui: del.icio.us/bricke

24 agosto 2007

Caricare video su Blogger

video
Su Blogger è apparso un pulsantino per aggiungere un video ad un post. Proviamo un po' che succede. Il video caricato è uno scambio a racchettoni che ho fatto insieme al cugino di mia moglie a San Felice Circeo.

Skype the aftermath

Pare che tutto il casino su Skype sia successo per un ravvio simultaneo di parecchi PC (riavviati dopo un aggiornamento di Windows). Evidentemente la rete di Skype non è molto solida...

22 agosto 2007

Ma chi siamo?

Francesco da il meglio di se e riassume l'abusivismo di Amalfi, il PDL, e lo sciopero fiscale con precisione, ironia e sintesi da non perdere. Fuori tema ma giusto per chiudere la lettura vi segnalo anche la sua corsetta...

Niente ADSL a Canepina, cessazione di massa

Meritevole l'iniziativa di Canepina, un comune della Tuscia, segnalata da ZioRed: Telecom non ha ancora fornito copertura ADSL, gli abitanti hanno così deciso di disdire il contratto di fonia in segno di protesta.

La ditta per cui lavoro fornisce alle edicole della Tuscia un gestionale dove poter scambiare informazioni e bolle con il distributore attraverso internet. Se ben non indispensabile è comunque utile avere una linea dati veloce per il programma, aiuterebbe di molto il progresso tecnologico delle realtà lavorative nei comuni della provincia di Viterbo.
Purtroppo il digital divide è ben lontano dall'essere colmato.

17 agosto 2007

Skype giù per terra

Giro giro tondo, l'icona di Skype continua a ruotare (da ieri) nella mia system tray senza riuscirsi a collegare. Il problema è riportato anche sul blog di Skype, dicono che risolveranno in 12/24 ore.
La curiosità nasce spontanea, cosa sarà successo? Mantellini punta il dito sul fatto che la rete Skype non sia più un P2P puro ma dipenda da alcuni "supernodi", il NY Times riporta le risposte dei programmatori che ancora non hanno le idee chiare. Pare che l'errore fosse annidato nel codice già da anni ma solo ora ha avuto effetti negativi.
Luca si stupisce del fatto che i media tradizionali italiani non si siano nemmeno accorti dell'accaduto. Cercando su Google News, solo ora, cominciano ad apparire le prime ANSA su RaiNews24 e Reuters.

Mentre scrivevo questo post il mio Skype si è collegato per qualche secondo... Forse manca poco...

Virgin Radio

Tanta musica, poche chiacchiere. Questo il riassunto di Virgin Radio che da poco ha iniziato a trasmettere in Italia. Il genere musicale è Rock, si va dal Rock leggero pop passando per qualche chicca del passato. Nulla di ricercato o particolare ma senza dubbio una novità nel nostro panorama radiofonico dove la musica è tutta uguale e, comunque, quasi mai al centro della programmazione.

Taggato tutto il blog

Da quando Google ha aggiornato Blogger con la possibilità di inserire i tag (etichette) a Novembre dello scorso anno mi è venuta la malsana idea di taggare tutti i miei vecchi post.
Ho finito.
Chiedo scusa a chi mi segue via feed rss che, ciclicamente, si è trovato vecchi post segnati come nuovi.

Piovono batterie dal cielo

Quasi un anno fa segnalavo questa pubblicità favolosa di pannelli fotovoltaici. Grazie ad Ecoblog vengo a sapere che la pubblicità nel frattempo ha vinto numerosi premi, sul loro sito ufficiale potete vedere anche il dietro le quinte.

16 agosto 2007

Il sud non partecipa al V-Day

I fan di Grillo hanno pubblicato una mappa delle piazze italiane dove verranno raccolte le firme per una legge popolare che ci dovrebbe garantire un parlamento pulito. L'iniziativa denominata Vaffa-Day si terrà l'8 settembre.
L'organizzazione sta avvenendo attraverso il web, gli altri media per il momento non ne parlano. Appare lampante, guardando l'immagine qui accanto, la differenza tra il nord ed il sud. Probabilmente proprio il mezzo di propaganda scelto, il web, è la risposta a tale differenza, evidenziando il così detto digital divide.
Analoghi problemi li ho riscontrati per l'accesso all'incentivo Conto Energia.

Io credo che l'8 settembre ci sarà una partecipazione scarsa, e ciò non dipenderà dallo scopo dell'iniziativa che è così "populistica" da non poter non incontrare la simpatia della massa, quanto proprio dalla scarsa importanza, nel nostro paese, di internet. Solo un massiccio interesse all'evento da parte della TV potrebbe cambiare le cose. Spero di sbagliarmi.

15 agosto 2007

Prevedere l'inquinamento

Si chiama Atmosfera, è la nuova centralina di rilevamento di inquinamento nelle città dell'Enea. La sua pecurialità e quella di prevedere, grazie ad una rete neurale, l'andamento dell'inquinamento fino a 72 ore. Un concentrato di tecnologia che può aiutare i sindaci ad attuare tempestivamente misure cautelative.
Peccato che l'Enea non tiri fuori dal cilindro qualcosa per eliminare l'inquinamento... :)

13 agosto 2007

L'idrogeno è inefficiente

Da tempo quelli dell'ASPO stanno mettendo sotto la lente le alternative al petrolio, specialmente per gli spostamenti privati e pubblici.
Ormai anche al Bar dello sport hanno capito che il petrolio sta finendo. Però, sempre nello stesso bar, si è convinti che è già pronta la nuova auto all'idrogeno.

La realtà è un'altra. La tecnologia dell'idrogeno è agli albori, complessa, costosa e soprattutto inefficiente. La tecnologia elettrica è matura, semplice, economica e soprattutto molto efficiente. Va poi tenuto conto che l'idrogeno non esiste e va prodotto, usando molta energia e, per esempio, acqua.

Proprio l'efficienza è il nodo principale della questione: l'articolo di Massimo de Carlo analizza proprio questa questione. Facendo due conti ci si rende conto che, per un auto che effettua un percorso consumando 100 kWh, ha bisogno di una centrale che abbia prodotto a monte:
  • 523 kWh se l'auto è ad idrogeno
  • 269 kWh se l'auto fosse ibrida idrogeno/elettrico (fuelcell)
  • 155 kWh se l'auto fosse totalmente elettrica
Tutto ciò tenendo in considerazione la dispersione delle linee elettriche, i rendimenti dei vari motori ecc ecc.

Se volete approfondire leggetevi l'articolo (pdf).

12 agosto 2007

Preti pedofili, solo peccatori?

Sulla scia del documentario "Crimini sessuali e il Vaticano" segnalo questa "conferma" delle Iene che intervistano dei preti con una domanda: "Il mio prete abusa di mio figlio. Cosa faccio?"

11 agosto 2007

Peugeot ibrida

Anche Peugeot si lancia nel mondo delle auto semi elettriche lanciando una diesel ibrida, la 308 Hybrid HDi. Un passetto avanti verso l'auto elettrica del futuro...

Cancellieri carburanti, il primo

Si parla molto in questi giorni, come ogni estate, del prezzo della benzina. Uno dei modi per risparmiare è quello di usare le pompe "bianche", distributori gestiti da imprenditori privati.
Apprendo su Exite che è stato Cancellieri ad inaugurare questa novità aprendo il suo primo distributore a Vetralla.

Ricordo che quando aprì la differenza con le pompe di "marca" era ancora maggiore. Poi aprirono altri distributori privati (enerpetroli ecc). All'inizio si facevano concorrenza poi, di colpo, tutti con lo stesso prezzo. La gente mormorava di un accordo e di pressing da parte della grande distribuzione a diminuire la differenza di prezzo. In ogni caso ancora oggi il prezzo è rimasto conveniente.

Comunque, per risparmiare, basterebbe comprarsi auto che consumano poco, andare piano, usare l'auto solo quando serve, e rendersi conto che la benzina si fa col petrolio e quest'ultimo è in declino. Vi consiglio poi di fare un salto su PrezziBenzina.it

10 agosto 2007

Non dimentichiamoci dell'uranio impoverito

Un post del Prof. Echos mi ha fatto tornare in mente un argomento che non andrebbe dimenticato: le malattie causate dall'uso delle armi all'uranio impoverito.

La scienza, la medicina, la politica ci devono dare delle risposte, ai nostri soldati ed alle popolazioni bombardate.

Traduzione: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

"Who killed the electric car" è un documentario prodotto dalla Sony che racconta le vicissitudini di una super auto completamente elettrica prodotta dalla General Motors.

Purtroppo in Italia il documentario non è uscito, così ad Alessandro Ronchi è venuto in mente, tramite una pagina wiki, di coinvolgere chiunque fosse in grado di tradurre il filmato per la creazione di sottotitoli.
Al progetto ho partecipato anche io, ed è ora terminato.

Il file dei sottotitoli lo potete scaricare qui. Se volete ci sono anche le istruzioni su come usarlo.

Buona visione

Lettori assidui

Già in passato ho cercato di scovare i lettori di questo blog (Chi mi legge?). La gran parte è solo di passaggio, alcuni sono fissi ma solo lettori, altri commentano, altri ancora hanno un loro blog da cui spesso mi citano. La gran parte dei blogger che mi seguono vanno a finire nel mio Blogroll (link hai blog che leggo) e nel mio aggregatore. Se mi leggono probabilmente allora è probabile che scrivano cose per me interessanti.

Oggi per caso ho scoperto un nuovo lettore che si è addirittura dichiarato assiduo...
Si chiama Simone, ha un suo sito ed un suo blog. Purtroppo è partito per le ferie proprio nel momento in cui l'ho incontrato su Skype, probabilmente avrò modo di conoscerlo in futuro...
Il suo blog è giovane, parla di politica, specialmente legata al suo comune di residenza. Siccome mi ha aggiunto al suo blogroll mi sembrava giusto dedicargli un post :)

Ci sono altri lettori "assidui" che non conosco? Lasciate una traccia...

9 agosto 2007

Il blog di Zio Red

Uno dei miei migliori amici, dopo aver snobbato questo mondo, ha deciso di aprirsi un blog. Scommetto, e intuisco, che gli argomenti trattati saranno principalmente di tecnologia e politica. Siamo affini, basta leggere il suo commento sul ritorno del centro ed il mio vecchio post sul tripolarismo.

Insomma un blogger in erba ma con le idee chiare, da seguire con una certa attenzione.
RedBloggo: redbloggo.blogspot.com

7 agosto 2007

Greenbox ricicla i gas di scarico

Un aggeggio che filtra ed immagazzina i nocivi gas di scarico delle automobili che poi possono essere riciclati come carburante o fertilizzante. Se la notizia è vera questo GreenBox sarebbe una bella rivoluzione.

1 agosto 2007

Vaffa-Day 8 Settembre 2007

Notevole. Cosa? Il numero di video e foto presenti rispettivamente su youtube (200) e flickr (1500) taggati con vaffa-day, per non parlare poi dei blog tratti da Technorati e Blogbabel.

Certo si fa presto a trovare consenso per mandare a quel paese la nostra classe politico/dirigenziale, come sparare sulla croce rossa. Il guaio è l'apparente mancanza di alternativa.

Vediamo che succede, l'8 settembre 2007 tutti in piazza a sfanculare i nostri politici e, se veramente se ne andassero, vediamo chi ci ritroviamo al posto loro.
Il mio timore è che il marcio venga dal basso...