27 luglio 2004

Energia dal sole

Il fotovoltaico (produzione di energia elettrica dal sole) è poco diffuso qui in italia con soli 3 megawatt contro i 100 della Germania (che hanno decisamente meno sole di noi). Eppure l'energia solare che colpisce la Terra è 10.000 volte quella consumata in tutto il pianeta. Il problema è come sfruttarla.

In italia, nonostante tutto, le menti non mancano. Infatti in Sicilia, precisamente a Priolo Gargallo, è in fase definitiva l'impianto solare e gas naturale dell'Enea, parte del progetto per l'energia e l'ambiente denominato Archimede. Il funzionamento è abbastanza semplice: dei specchi ricurvi convogliano il calore in un tubo centrale dove un fluido che si riscalda. Il fluido riscaldato viene in parte immagazzinato (per le ore notturne o i giorni nuvolosi) e in parte utilizzato per la produzione di vapore che, a sua volta, viene sfruttato per la produzione di elettricità.
L'impianto produrrà 20 megawatt facendo fronte al fabbisogno di 20.000 famiglie. Il costo per per ogni kWh (6-8 eurocent) è ancora maggiore rispetto all'utilizzo del petrolio (2-5 eurocent, il prezzo come sappiamo sta crescendo). Il costo verrebbe facilmente ammortizzato con una produzione in larga scala fino ad arrivare a soli 3 eurocent a kWh.
L'obiettivo per il futuro è quello di sfuttare la centrale Archimede per produrre idrogeno. Visto che il petrolio scarseggia e i danni ambientali sono enormi possiamo solo sperare nell'investimento di risorse verso questi progetti.

Link:
Progetto Archimede (Ecoage)
Archimede sul sito Enel
Progetto solare Termodinamico Enea
Progetto Archimede su Google
Per installare un pannello solare o fotovoltaico in casa: Il portale del sole

Libri:
Jeremy Rifkin Economia all'idrogeno Per sapere quando finirà il petrolio e a cosa servirebbe l'idrogeno.

Repubblica.it/spettacoli_e_cultura: "L'Auditel era il nostro incubo così lo abbiamo imbrogliato"

A chi non ha mai sfiorato l'idea che l'Auditel non rispecchiasse i reali ascolti di un programma?
Repubblica ha intervistato una famiglia che racconta il rapporto che aveva con il meter, l'aggeggio utilizzato dall'Auditel e installato nelle case italiane. Io credo che i problemi risontrati da questa famiglia siano molto realistici e sicuramente presenti in altre famiglie; oserei ipotizzare la maggiorparte.
Secondo me è necessario uno strumento per valutare il gradimento di un programma. Ciò è valido solo se lo strumento è molto affidabile. In questo modo però la qualità dei programmi, specialmente dal punto di vista dei contenuti, cadrebbe molto in basso. Per quanto siano sballati i dati sono sempre tanti quelli che guardano "Il grande fratello". Come incentivare allora programmi di un certo "spessore" culturale, informativo o di utilità? Un buon metodo sarebbe quello di stabilire dei premi (per esempio riduzioni del peso fiscale) per quelle stazioni che inseriscono programmi "utili" in determinate fasce orarie. Le stazioni televisive si impegnerebbero per produrre programmi di informazione, in quanto conveniente, e in più cercherebbero di rendere il programma piacevole per non perdere l'ascolto. Potrebbero, per esempio, venire fuori così dei buoni programmi di divulgazione scientifica come l'ottimo SuperQuark.

Link:
Basta auditel Megachip
Auditel

20 luglio 2004

Sondaggi chiusi... sondaggi aperti

Come mai su Repubblica il sondaggio sulle classi islamiche (del 17/07/2004) risulta chiuso mentre quello delle magliette dei calciatori (06/07/2004) è ancora aperto? Non sarà mica che per una volta i lettori erano d'accordo con il governo???

I $oldoni della ricostruzione in Iraq

EdilPortale, un sito ricco di informazioni riguardanti il mondo dell'edilizia. Mi sono imbattuto per caso (falso, in realtà ringrazio il mio compagno pendolare giornalista) nell'area dedicata alla ricostruzione dell'Iraq.
Bandi di concorso, contratti assegnati, consigli su come arrivare in Iraq. Una bella fonte di notizie da parte di chi dalla guerra ci guadagna.
Utile lettura la sezione "Il quadro generale", direi forse un po' ottimista. Provate a incrociare i dati sul debito dell'Iraq che avevo già affrontato in questo post.

Cliccando a caso sono finito qui:
[...]In particolare la Halliburton si e’ aggiudicata il contratto per la riabilitazione dei pozzi petroliferi nel sud del Paese, per un valore di $ 1.2 miliardi di dollari [...] Si ricorda infatti che da diversi mesi ormai il gruppo Halliburton (che fino al 2.000 era guidato dall’attuale Vice-Presidente USA Dick Cheney) continua...

Chi sa approfondendo la lettura cosa viene fuori...

19 luglio 2004

Tempestività alla velocità di 56KB/s

Ok, il modem analogico è ancora il mezzo più usato da noi italiani per navigare su internet. L'ADSL è merce rara e nuova, ma comunque in grossa crescita. Però che senso ha mettersi ora nel mercato dei provider di accesso ad internet con modem analogico come ha fatto Repubblica dal momento che Kataweb (stesso gruppo) offre connessione da anni? Qualcosa mi sfugge.

Limitare il traffico dei TIR

Passavo vicino al televisore, mi ci sono soffermato ascoltando un tizio intervistato da un giornalista che spiegava come avrebbe proibito il transito dei TIR nei giorni di grande afflusso sulle autostrade in questo periodo di esodo estivo.
Chiaramente sono tutte interviste ed interventi che vengono proposti nei TG dopo un grosso incidente, tipo quello avvenuto qualche giorno fa sul'A1. Come sempre si attuano misure d'emergenza, ci si fa grandi davanti alle TV e non si esamina mai il problema dalla radice cercandone una soluzione.
Il nostro paese vanta un primato europeo: quello del trasporto merci su gomma. L'87% del peso delle merci viene trasportato sulle strade contro una media europea del 75%. Eppure siamo circondati dal mare e il treno non lo si considera nemmeno più.

Lo si vede nella vita di tutti i giorni. Faccio il pendolare, da Vetralla a Roma con il treno linea FM3 Viterbo PF - Roma Ostiense. Poco più di 60 Km 1 ora e 45 minuti (!!!). Da Viterbo a Cesano è ancora a binario unico! Eppure tutti sono eccitati e indaffarati nella progettazione, e futura costruzione, della SuperCassia, una super strada che congungerà le due città. Io mi chiedo: una volta arrivati a Roma a tutta velocità, che si fa? Tenendo conto del traffico, dei parcheggi, dell'inquinamento, ZTL ecc...??? Però forse quello che si fa domande strane sono io.

Niente armi e pochi cadaveri

Ok, Saddam non è un santo. E' un dittatore ed ha ucciso parecchie persone. Però gli americani e gli inglesi lo avevano attaccato perchè possedeva armi di distruzione di massa. Mai trovate.
Va beh Saddam ha ucciso 400.000 persone, andava fermato. Sembrerebbe che le vittime siano state molte meno. Nelle fossi comuni sono state trovati "solo" 5.000 cadaveri. Questo secondo un portavoce inglese di Downing Street riportato sul giornale Observer.

La notizie è riportata anche su:
Corriere della sera

18 luglio 2004

17 luglio 2004

Il mondo è bello perchè vario

E pensa un po', c'è tanta gente diversa nel mondo. Ma che dico, in italia! C'è addirittura chi ha deciso di aprire un sito web per far tornare Tremonti al governo. Non ho intenzione di linkarlo ma lo troverete facilmente su Google cercando "wtremonti". Ho provato a lasciare un messaggio nel guestbook, ma siccome non ha funzionato lo scrivo qui:

Grazie Tremonti. Grazie per i tuoi condoni che ci fanno sentire tutti più uguali e meno colpevoli. Grazie per aver fatto migliorare la posizione economica delle aziende del PresDelCons, in modo da creare nuovi posti di lavoro. Grazie per aver vigilato sul cambio Lire/Euro, ci sentiamo tutti più ricchi. Avrei ancora tanti motivi per ringraziarti ma rischierei di diventare troppo mieloso.

6 luglio 2004

Enel acqua Lete ed energia verde

Enel e Acqua Lete hanno sottoscritto un contratto di collaborazione "Energia Verde". Praticamente l'energia utilizzata per produrre e imbottigliare l'acqua deriverà da fonti rinnovabili: idro, solare, eolica. Un buon metodo per farsi pubblicità e incentivare l'uso delle energie rinnovabili.

4 luglio 2004

La radio di Yahoo

Spronato dalla mia sorellina ho provato la radio virtuale di yahoo: LAUNCHcast radio. Di solito ascolto Lifegate ma proviamo a cambiare.
Cos'ha questa radio di particolare? E' personalizzabile. Ti iscrivi, segnali i tuoi artisti/generi preferiti. E la radio suona quello che hai scelto. Tutto qui? No. Su ogni pezzo puoi esprimere un tuo giudizio. Questo giudizio influirà l'ascolto di qualcun'altro e vice-versa la tua radio ogni tanto suonerà un pezzo "consigliato" da altri utenti con i gusti simili ai tuoi. Un po' come con i libri su amazon. Con la versione a pagamento, oltre alla musica di alta qualità sonora, puoi anche scegliere l'utente da cui farti influenzare. Insomma un buon strumento per ascoltare la muscia che piace ma allo stesso tempo conoscere qualche gruppo nuovo.

3 luglio 2004

Colombia

Stamattina ho fatto colazione al bar. Non mi capita spesso. Sono andato in un bar cui non ero mai stato prima. Dentro c'era una radio che pompava a tutto volume musica sud americana. Molto ritmata e gioiosa. La barista si rende conto che la musica è forse troppo alta. Abbassando e scusandosi mi dice che nel suo paese la musica è fondamentale. Le chiedo il paese. La Colombia. Vedendomi interessato mi racconta che dalle sue parti in una casa non può assolutamente mancare uno stereo. La mattina camminando per le strade sembra di essere in festa: tutte le donne mentre puliscono casa si circondano di musica ed è normale tenere la porta aperta.
Mi ha raccontato anche delle feste che fanno. Per farmi capire mi ha spiegato che quello che facciamo noi per un matrimonio loro lo fanno per un funerale. Immagino che un matrimonio sia come una nostra festa di paese :)
Le femmine diventano donne a 15 anni. Per questo evento lei ha festeggiato dal sabato fino al lunedì! Gli invitati sono stati divisi in due case altrimenti non c'era spazio per tutti. Poi.... poi è finito il cappuccino e sono arrivati altri clienti del bar. La mia visita in colombia finisce qui... per ora.

1 luglio 2004

Saddam cittadino onorario di Detroit

Ogni tanto è utile rivangare il passato. Ancora più utile quando il passato è più che attuale.
Nel 1980 Saddam Hussein donò qualche dollaro ad alcune chiese di Denver e gli fu riconosciuta la cittadinanza onoraria a Detroit. Ah... come cambiano le cose... oppure no?


Link:
DetNews.com
WNDU.com
Google.it
Google.com